giovedì 4 agosto 2011

Una ne fanno e cento ne inventano... A proposito della tassa sui divorzi e sulle separazioni e di porcate simili...

È veramente difficile, trovare un aggettivo da associare all'ennesima invenzione del "governo del fare" in materia di tasse, senza scadere nell'insulto, poiché si tratta di una vera idiozia. Nella folle corsa alla ricerca di denaro, con cui rimpinguare le traballanti casse dello Stato, sono riusciti - là dove, nemmeno uno scrittore di fantascienza - ad inventarsi niente-popò-di-meno-che: la "tassa sui divorzi e sulle separazioni".



venerdì 29 luglio 2011

Ti va di aiutare i nostri cugini?


Ho ricevuto la newsletter dal Action team della "Peta" (People for Ethical Treatment of Animals), nella quale ci "comunicano", che il governo degli USA, ha incaricato un comitato di condurre uno studio, per determinare se gli Stati Uniti, devono - finalmente - abolire la sperimentazione sulle grandi scimmie. I nostri "cugini".

martedì 26 luglio 2011

Colui che ha fatto questo è un uomo? (storia di Nike)

La domanda è formulata in questi termini, poiché - senza il minimo dubbio - è escluso a priori, che chi ha fatto una cosa del genere, possa essere considerato un essere umano, di conseguenza, non resta che chiedersi se questo è un uomo...







domenica 24 luglio 2011

Palestina: la prossima nazione del mondo?

Sì, se ognuno farà la sua parte. La nostra - essendo esclusi dalle stanze dei bottoni - consiste nel fare pressione sui politici, affinché risolvano una volta per tutte la questione palestinese in modo definitivo e per fare ciò, si deve necessariamente iniziare, da quello che è il punto essenziale: il pieno riconoscimento dello Stato di Palestina, da parte dell'ONU.






Un'ottima occasione per mettere in pratica la nostra pressione sui politici, ci viene dalla prossima riunione del Consiglio di Sicurezza dell'ONU, soprattutto perché la "Lega Araba chiederà il riconoscimento dello Stato di Palestina" (presentando una richiesta, sia all'Assemblea Generale, sia al Consiglio di Sicurezza), perché per la prima volta negli

venerdì 22 luglio 2011

martedì 19 luglio 2011

Diciannove anni dopo, quel maledetto 19 luglio 1992...

Erano passati solamente "57 giorni", dalla "strage di Capaci", in cui morirono Giovanni Falcone, sua molgie Francesca Morvillo e tre uomini della sua scorta, Vito Schifani, Rocco Dicillo e Antonio Montinaro, quando il 19 luglio 1992 nella "strage di via D'Amelio", morì Paolo Borsellino, ed insieme a lui, morirono anche gli uomini della sua scorta: Agostino Catalano, Emanuela Loi, Vincenzo Li Muli, Walter Eddie Cosina e Claudio Traina (ne sopravvisse solo uno: Antonio Vullo).

venerdì 15 luglio 2011

Brava gente? Qualcuno sì. Ma ora, ce n'è uno di meno.






I luoghi comuni che pullulano sulla bocca di molti, sono quanto di peggio si possa perpetrare a danno del sapere collettivo, soprattutto in virtù della mole di sofferenze che hanno creato e continuato a nutrire, nel corso dei secoli. Ma nonostante ciò, continuano a perpetuarsi indisturbati, ed a volte, si ripresentano con una parvenza di saggezza popolare, ed altre addirittura travestiti da "cultura".

martedì 12 luglio 2011

Una forza della natura! Semplicemente fantastiche...

Non riesco a fare a meno di guardarmele almeno tre volte al giorno. Del resto come si fa? Sono una forza della natura! Quella buona. Fra l'altro l'occasione di questa loro esibizione, era per le vittime di un'altra forza della natura. Quella cattiva. Il terremoto. Lo scopo del concerto "Amiche per l'Abruzzo", era di testimoniare solidarietà e di raccogliere fondi a favore dei terremotati dell'Abruzzo. Raccolta fondi che prosegue, con la vendita del DVD del concerto.









sabato 9 luglio 2011

Porco diavolo! (Satana e i giudici...)

Sono stato un po' combattuto nel decidere se pubblicare o meno questo post, che prende origine da una nota pubblicata sulla bacheca del "Comitato Spontaneo Cittadini Contro la Malagiustizia - Testimoni di ingiustizia" (un gruppo nato su Facebook, con l'intento di riunire cittadini che hanno subìto torti dalla giustizia anziché ottenere ragione, al quale, ho aderito dopo aver letto storie come quelle di "Luigi Iovino", di "Eva Polak" e diverse altre, che dimostrano - in maniera palese - che all'interno della magistratura, ci sono sicuramente dei giudici corrotti), poiché se da una parte è uno spunto di riflessione - anche se a tratti banale e un po' patetico - sulle vicende che vedono coinvolti giudici disonesti e corrotti, dall'altra, il parlare di "Satana", di giudici e di Dio, mi mette a disagio.

giovedì 7 luglio 2011

Censura su Internet: che cosa ha stabilito l'AGCOM?


Da un po' di tempo, il tam-tam della rete aveva lanciato l'allarme censura, temendo - giustamente - gravi ripercussioni, dalla delibera dell'Agcom, la quale, dopo essersi riunita, ha emesso un comunicato stampa.



"Comunicato stampa dell'AGCOM"
Roma - 6 luglio 2011





mercoledì 6 luglio 2011

La schiavitù delle macchine

"Si possono immaginare forme di schiavitù peggiori... che si riesca a trasformare gli uomini in macchine stupide e appagate, che si credono libere, mentre in realtà, sono asservite..."   Marguerite Yourcenar


Una delle più grandi bugie che la classe dominante abbia mai raccontato alla classe dominata (anche se è veramente difficile stilare una classifica, considerato che praticamente sono sempre state tutte bugie) è quella che andavano raccontando, nel periodo della rivoluzione industriale: "Le macchine vi libereranno dalla fatica e dalla schiavitù del lavoro".

martedì 5 luglio 2011

Il consiglio (pensando a Sara...)




Goditi potere e bellezza della tua gioventù. Non ci pensare. Il potere di bellezza e gioventù, lo capirai solo una volta appassite. Ma credimi, tra vent'anni guarderai quelle tue vecchie foto e in un modo, che non puoi immaginare adesso. Quante possibilità avevi di fronte e che aspetto magnifico avevi! Non eri per niente grassa come ti sembrava.


Non preoccuparti del futuro. Oppure preoccupati, ma sapendo che questo, ti aiuta quanto masticare un chewing-gum, per risolvere un'equazione algebrica. I veri problemi della vita, saranno sicuramente, cose che non t'erano mai passate per la mente. Di quelle che ti pigliano di sorpresa, alle quattro di un pigro martedì pomeriggio. Fa una cosa: ogni giorno che sei spaventata... canta!

lunedì 4 luglio 2011

Quello che... baciò il boss mafioso.

Per qualcuno, non sarà di certo una novità - considerato che l'articolo da cui traggo spunto è del 5 febbraio 2002 - ma per me lo è, dato che in quegli anni non possedevo ancora il computer e pur sapendo dell'esistenza di Internet, non avevo la più pallida idea di cosa fosse e a che diavolo servisse. Il fatto di essermici imbattuto, proprio nel periodo in cui il membro baciante del Partito dell'Amore - nonché "Ministro della Giustizia" - è stato designato quale "il nuovo che avanza" all'interno del suo partito, mi è parso un segno da non trascurare, ed un altro segno è stato il post "Angelino Alfano, il segretario clone" dell'On. Mssimo Donadi, che ironicamente fa un mini elenco di "Quello..." "Quello del Lodo. Quello che più di un Ministro della Giustizia sembrava un avvocato di Berlusconi. Quello che vuole mettere i giudici sotto il controllo dell' esecutivo. Quello che quando parla pensi 'ma è Ghedini?', gli manca solo il 'mavalààà'. Quello che se non ci fosse stato Berlusconi al governo non avrebbe mai fatto il Guardasigilli" e conclude lanciandoci una sfida: "Quello che… basta mettetecelo voi il resto". Ecco a me è venuto istintivamente di mettere: "Quello che... baciò il boss mafioso".

mercoledì 22 giugno 2011

Gli darei la laurea in scienze della comunicazione

A volte, bastano una fotografia ed una frase, per esprimere concetti, che qualche "Chiarissimo - Illustrissimo - Esimio - Professore ... Tal dei Tali", esprimerebbe in un tomo di settecentosessantaquattro pagine. È il caso del post "Rassicuriamo Nicole Minetti" pubblicato su "Prepuzio's blog", che mi ha fatto sganasciare dalle risate...

giovedì 16 giugno 2011

Quanto costa ai cittadini italiani il parlamento?

Grazie al lavoro svolto dall' On. Massimo Donadi - capo gruppo del "gruppo parlamentare dell'Italia dei Valori alla Camera" - possiamo sapere quanto costa ai cittadini italiani, il permettere  la bella vita  ai loro parlamentari. Il contatore - che si aggiorna ogni dieci secondi - ne mostra il costo in tempo reale, stimato in circa 52 € e 40 centesimi, al secondo!

giovedì 26 maggio 2011

Di politici e di pannolini...




Ognuno fa vedere quello che ha


Un giorno un fioraio, va da un barbiere per un taglio di capelli. Dopo il taglio, chiede il conto ed il barbiere risponde: "Non posso accettare soldi da voi, sto facendo il servizio gratuito per la comunità di questa settimana". Il fiorista molto contento, saluta calorosamente e lascia il negozio. La mattina dopo quando il barbiere va ad aprire il suo negozio, trova un cartello con scritto "Grazie!" e una dozzina di rose davanti alla saracinesca.

sabato 14 maggio 2011

Berlusconi, non è un selvaggio!


Il grande Capo che sta a Washington ci manda a dire che vuole comperare la nostra terra. Il grande Capo ci manda anche espressioni di amicizia e di buona volontà. Ciò è gentile da parte sua, poiché sappiamo che egli ha bisogno della nostra amicizia in contraccambio.

Ma noi consideriamo questa offerta, perché sappiamo che se non venderemo, l’uomo bianco potrebbe venire con i fucili a prendere la nostra terra.

lunedì 9 maggio 2011

A "Lourdes" o al "muro del pianto"?




Da troppo tempo, non scrivo sul blog. Non mancano le idee o le cose da dire, mi mancano le energie. Sto attraversando uno di quei periodi, in cui rimetti in discussione tutto, dall'esistenza di Dio alla tua stessa esistenza. Nulla va per il verso giusto e quando mi capitano questi periodi, mi chiudo, per attutire il colpo e per superarli. Cerco cosa non va in me, pur sapendo che è il mondo che non va, che è la vita che ci è resa impossibile da esseri arroganti e vacui, che dispongono del nostro destino, solo perché "qualcuno" li ha messi in qualche posto di responsabilità.

giovedì 24 febbraio 2011

Tricolore? Il mio blog lo indossa.





Prima di decidere se "fare indossare" o meno il "tricolore" al mio blog, ho dovuto riflettere a lungo, perché la mia visione della vita, fa sì, che non mi identifico in nessun vessillo, di nessuna natura: né bandiere nazionali, né sportive e men che meno in quelle commerciali - che vanno tanto di moda negli ultimi anni - che aborro.

lunedì 21 febbraio 2011

Che cosa accadrà nella Repubblica Vaticaliana, verrà Piazzale Loreto o l’esilio ad Antigua?






Domanda da un milione di dollari. Più che legittima, considerando che l'Italia è giunta ad un punto critico tale, che ormai, nessuno sa più cosa aspettarsi. Può accadere qualsiasi cosa, persino che fra non molto, si arrivi ad una guerra civile (il primo ad accennare alla sciagurata ipotesi di un simile scenario, fu proprio Berlusconi, che nel novembre dello scorso

giovedì 17 febbraio 2011

"Non tutti i mali... vengono per nuocere..." Ovvero dell'aumento di prezzo del caffè nei bar e sul piangere miseria degli esercenti...







No... tranquilli! Non sto annunciando l'ennesimo aumento di prezzo del caffè, voglio solo esporre una mia riflessione a riguardo. Parecchi fra coloro che chi mi conoscono di persona e mi frequentano, hanno già sentito il ragionamento che vado ad esporre e nel darmi ragione, mi hanno detto di non averci mai pensato e che tutti dovrebbero saperlo. Allora, ho deciso di fare questo post.

lunedì 14 febbraio 2011

Ebbene sì: sono uno scassacazzo! L'ho dedotto, leggendo una "perla" di Alessandra Daniele



I consigli di lettura che ricevo, direttamente da "Sendivogius" o indirettamente leggendo il suo "Liberthalia", non mi deludono mai, tutt'altro. Fanno scoprire interessanti giochi di parole, atti a renderci più consapevoli sulla nostra condizione esistenziale. Nel consiglio che mi ha dato in un "commento", ho trovato questa perla d'ironia, intitolata "Pillola nera" scritta da Alessandra Daniele e pubblicata su "Carmilla". Di lei, avevo già accennato in un "altro post". Buona lettura!

sabato 12 febbraio 2011

Io sto - senza dubbio - dalla parte di Assange. E tu?









Da parecchi mesi ormai, è in atto il tentativo - internazionale (poiché sono in tanti, in diverse nazioni, ad aver commesso porcherie di ogni genere, a danno delle loro popolazioni, nascondendosi dietro l'impenetrabile scudo del segreto di Stato), ma orchestrato sempre dallo stesso "Mangiafuoco", che da un centinaio d'anni, muove i burattini a suo piacimento nello scacchiere internazionale, in tre quarti del pianeta - di mettere a tacere "Wikileaks". Ma non riuscendoci - per ovvi ed evidenti motivi - l'unico modo che gli rimane per raggiungere il loro obiettivo, è colpire Jiulian.

martedì 8 febbraio 2011

Il Circolo vizioso del berlusconismo e la "Settimana della marmotta". Come se fosse la prima volta...

Leggendo il post "Ritorni" su "Liberthalia", ho scoperto un'altra pensatrice e scrittrice, molto interessante. Si tratta di Alessandra Daniele. Dopo aver letto il suo divertente "Circolo vizioso", ho cercato altro di lei. Ad un certo punto, ho avuto l'impressione di avere a che fare con la dama misteriosa, perché con "Google" ho trovato 10'800'000 risultati e anche in "Wikio" c'è parecchia roba, così come in "Liquida" che riporta a suo nome 1376 articoli, ma lei non c'è, non la si trova.

domenica 6 febbraio 2011

Viviamo nell'era della comunicazione o nell'era della confusione? (News? No, grazie!)

Dato che le idee per nuovi post, non mi mancano, ma che molte di esse rimangono ferme allo stadio di "bozza", oggi ho deciso, che era il caso di cominciare a fare un po' di ordine fra le bozze. Questo post, stava lì tra le bozze dal 10 dicembre 2010, ma aldilà del ritardo rispetto alla data della notizia a cui si riferisce - il ragionamento - mi pare valido comunque, ed ancora attuale. Perciò, ho deciso di pubblicarlo lo stesso com'era e con lo stesso titolo.

sabato 5 febbraio 2011

Egitto: attivisti per i diritti umani arrestati!

Manifestazione 1 febbraio ©Demotix
Attivisti per i diritti umani, giornalisti e altre persone, sono stati arrestati dalle forze di sicurezza egiziane, in quello che sembra essere un giro di vite sulle voci indipendenti, che seguono le proteste in Egitto. Tra le persone arrestate, due membri dello staff di Amnesty Intenational e un delegato di Human Rights Watch. Sono attualmente detenuti in un luogo sconosciuto.

On. Borghesi, non lo dica nemmeno per scherzo!

Ieri, ricevuta la newsletter dal "sito dell' On. Antonio Borghesi", mi sono affrettato a leggere il post che annunciava. Una disamina su Berlusconi, che mano a mano che proseguivo nella lettura, mi trovava sempre più d'accordo, salvo poi, trovarmi di fronte a quell'ultima riga, che ha rovinato tutto il piacere della lettura. Al che, mi sono convinto che era il caso di rileggere il post, con maggiore attenzione. Effettivamente, dopo averlo riletto, avrei qualcosa da obbiettare.  Come sempre, comincio col riportare integralmente il suo post:

domenica 30 gennaio 2011

Dell’uomo trovato morto a Orzinuovi e sulla bestialità dei giornalisti. Se questo è giornalismo...

Certe volte - credo non capiti solo a me - leggere alcune notizie, ti manda in ebollizione il cervello e se ci aggiungi la modalità descrittiva usata da certi giornalisti, ti va in fibrillazione anche il sistema nervoso centrale, perché ti rendi conto, che di sicuro qualcuno è suonato nel cervello, ma non sai bene chi. A furia di rimuginarci sopra, può capitare che alla fine, ti venga il sospetto di essere tu quello suonato. Allora leggi e rileggi l’articolo, fino a quando - pur non avendo la certezza su chi sia quello suonato - puoi almeno escludere, di essere tu.

mercoledì 26 gennaio 2011

Anch’io sono intollerante, ma solo nei confronti di...

Tra le virtù che la vita mi ha dato a corredo della mia personalità, la tolleranza - figlia della pazienza e della comprensione - ha un posto di rilievo. Ma non è una tolleranza acritica, poiché vi sono "cose", che sono assolutamente intollerabili.

lunedì 24 gennaio 2011

Se fosse… Sarebbe… Un glande dittatore!

Da troppo tempo, - soprattutto nella "Repubblica dell’ Italianistan", ma non solo lì - sono tutti in preda ad una psicosi collettiva: il fobico interesse, per la vita notturna di Berlusconi. Questo, è esplicito. Secondo una regola, ad ogni esplicito corrisponde un implicito, e nel caso in questione, si tratta di un’altra psicosi collettiva: il fobico disinteresse per la vita diurna di Berlusconi.

Quando Dio creò il mondo…

Si narra, che quando Dio creò il mondo, affinché gli uomini prosperassero, decise di concedere ad ogni popolo, due virtù. E così, fece: gli svizzeri ordinati e rispettosi delle leggi, gli inglesi perseveranti e studiosi, i giapponesi lavoratori e pazienti, i francesi colti e raffinati, gli spagnoli allegri ed

giovedì 20 gennaio 2011

Ministro della semplificazione o ministro della complicazione?

Il mondo gira al contrario. Nell'ultimo lustro, nulla, né la speranza, né il carattere gioviale e socievole, di cui la vita mi ha fatto dono e che mi ha contraddistinto durante tutta l'esistenza, permettendomi di superare le avversità con il sorriso, bastano ad arginare la mia totale delusione. Anzi, la convinzione che il mondo gira al contrario, si è via via rafforzata sempre più col passare degli anni, fino ad essersi trasformata in una certezza.

lunedì 17 gennaio 2011

La storia di Vadar - Un ragazzo che chiedeva l'elemosina

Ormai è un classico. Nel notturno - anziché dormire - mi trasformo in un cibernauta e mi aggiro per la rete, apparentemente senza meta. In realtà, mi è solo sconosciuta all'inizio del "viaggio", ma basta che io abbia un po' di pazienza e come per magia mi si palesa (in fondo, è lo stesso meccanismo che avviene quando scrivo canzoni - a proposito: fra non molto, metterò in rete il mio CD! - inizio scrivendo la frase che ho in testa e poi, è sufficiente mettere in pausa la volontà, lasciar fare alla mente e la canzone viene fuori da sé; qualcuno la definisce "potenza dello spirito", chissà...). La meta del mio ultimo viaggio, era "conoscere" la storia di Vadar.

sabato 15 gennaio 2011

Spiderman... Ovvero, una società di rincoglioniti!

Sfogliando i quotidiani tempo fa, trovai un trafiletto, che attirò la mia attenzione. Pomposamente annunciava: "C'è il cast, l'uscita è già prevista per il 3 luglio 2012". Questo, oltre ad avermi provocato un'incazzatura coi fiocchi, mi ha riportato alla mente, quello che anni addietro - quando uscì quello che allora, era l'ultimo Spiderman della serie - dicevo, a chiunque mi parlava di quel film, e cioè: "Ma come fa, un adulto, sano di mente, ad andare ancora a vedere Spiderman?". Ancora con l'uomo ragno?!

venerdì 14 gennaio 2011

E tu, da che parte stai?... La soluzione

In realtà, pensavo di pubblicarla fra un po', ma dato che sia su Facebook, sia su blogger, la soluzione non è più un mistero, la pubblico ora.

Il pesciolino, appartiene al tedesco!

Ed ecco lo schema completo:

mercoledì 12 gennaio 2011

E tu, da che parte stai? Mettiti alla prova!

Contrariamente a quello che potrebbe far credere il titolo, la domanda non è riferita alle tue simpatie politiche.

La questione e molto più semplice.

Vagabondavo in giro per la rete, ed ho scoperto un blog davvero interessante. Si tratta di "Alblog"- il blog di "Aldo Boraschi", nel quale ero arrivato, perché

domenica 2 gennaio 2011

Ancora sugli stipendi dei politicanti...


Ne avevo già parlato una decina di giorni fa, nel post "Di risparmi dello stato e di pensioni dei politici", quando il parlamento respinse a larga maggioranza, la proposta di Antonio Borghesi, di ridurre gli spropositati benefici economici, che tutti i politicanti si intascano senza nessun merito. Questa volta, la vicenda non riguarda i parlamentari nazionali, ma i consiglieri e gli assessori regionali.

domenica 26 dicembre 2010

Televisione diseducativa

È un peccato per chi non è iscritto alla "newsletter" di Beppe Grillo, perché sul blog certe cose non si leggono, mentre nella newsletter, quotidianamente oltre al post principale, al mini-post, al commento più votato del giorno precedente, ad un video da Youtube, trovano spazio anche due mail ricevute dal blog, che a volte, sono davvero interessanti e condivisibili, come in questo caso.

Asstel: di promozioni telefoniche e sulle nuove regole "severe" di Assotelecomunicazioni. Severe per chi?

Nel mio consueto girovagare notturno in rete, mi sono soffermato su questo mini-post: "Molestie telefoniche"


"In futuro, a Natale e a Santo Stefano le promozioni telefoniche potranno essere fatte solo dalle 10 alle 19. Era ora che la nostra privacy venisse finalmente tutelata e non ci rompessero i cosiddetti, almeno durante la cena o un film. Il merito, è tutto della nuova disposizione sul telemarketing promossa da Assotelecomunicazioni-Asstel che "impegna le aziende al rispetto del cittadino dettando regole severe". Il  codice di autoregolamentazione   per le telecomunicazioni prevede che il cittadino possa essere disturbato con le offerte più svariate solo dalle 9 alle 21.30 nei giorni feriali e dalle 10 alle 19 nei fine settimana. Oltre a prenderci per i fondelli se ne vantano pure! Se squilla il telefono mentre mangiate il panettone sapete già cosa rispondere." 

Non c'è che dire, lo spunto è interessante, anzi per me è ghiotto, data la mia naturale ostilità, verso qualsiasi tipo di truffa, raggiro o prepotenza delle aziende, ai danni dei cittadini.

sabato 25 dicembre 2010

Buone feste! Ma anche no...

Comprendo bene lo spirito con il quale tutti si scambiano vicendevolmente gli auguri, ma personalmente, non trovo molto di cui rallegrarmi e di conseguenza, non ho granché da festeggiare. Già nello svolgersi della vita quotidiana, tutti dimenticano la realtà del mondo e in occasione di queste feste, ancora di più, la ignorano totalmente, in totale contrasto con lo spirito del Natale, che dovrebbe essere proprio

mercoledì 22 dicembre 2010

martedì 21 dicembre 2010

Di risparmi dello Stato e di pensioni dei politici

Era da un po' di tempo, che questo post stava tra le bozze, ma anche se in ritardo, è una notizia che vale comunque la pena diffondere, soprattutto in virtù del silenzio tombale dei mass-media (se si esclude "SiciliaInformazioni.com" che sottolinea proprio questo colpevole silenzio della stampa nazionale e "Striscia la notizia") che ovviamente non avevano alcun interesse a pubblicizzare questa informazione - e dopo aver letto, ti sarà evidente il perché - in quanto è molto significativa, sulle reali intenzioni dei politici, riguardo a quali misure di risparmio adottare e quali no.


Quella che stai per leggere, hanno deciso che fa parte di quelle che "no!"

sabato 18 dicembre 2010

Il Presidente del Consiglio (dell'Italianistan)





Vivo a Milano 2, in un quartiere costruito dal Presidente del Consiglio. Lavoro a Milano in un'azienda di cui è principale azionista il Presidente del Consiglio. Anche l'assicurazione dell'auto con cui mi reco a lavoro è del Presidente del Consiglio, come del Presidente del Consiglio è l'assicurazione che gestisce la mia previdenza integrativa. Mi fermo tutte le mattine a comprare il giornale di cui è proprietario il Presidente del Consiglio. Quando devo andare in banca, vado in quella del Presidente del Consiglio.

giovedì 9 dicembre 2010

Sakineh, è stata liberata!






Apprendo proprio in questo momento dal telegiornale delle 20°° della RSI-LA1 (il primo canale della Radiotelevisione della Svizzera italiana), che "Sakineh Mohammadi Ashtiani", è stata liberata! Nel servizio è stato detto, che anche suo figlio Sajjad Qaderzadeh ed il suo avvocato Javid Houtan Kiyan - che erano stati "arrestati il 10 ottobre 2010" - sono stati rilasciati.

lunedì 6 dicembre 2010

Silvio c'è... (purtroppo!)

15 aprile.thumbnail Ok.
Ora cominceranno i soliti discorsi, che in fondo, ce lo meritiamo Berlusconi (e non solo lui, ma anche la Lega, il Papa, Mastella e la De Filippi).

L’Italia non si merita certo di meglio, vero?

Eh già, perché si dirà che...

mercoledì 1 dicembre 2010

Franco Battiato - Del sistema e sulla patria...

Ogni giorno, ci rendiamo conto sempre più, di quanto tutto, sia divenuto effimero, mefitico, falso, e di come il tutto venga nascosto, sotto la coperta imbonitrice, dell'apparato mediatico.

Per ogni vicenda, "il sistema" ci fornisce sempre tre versioni - quella formale, quella informale e quella ufficiosa - dalle quali a loro volta, ne scaturiscono altre, figlie di politologi, di sociologi, di psicologi, di criminologi, di giornalisti, di commentatori, di opinionisti (categoria quest'ultima, che da quando annovera fra i suoi ranghi personaggi come "Platinette" o forse sarebbe meglio chiamarlo col suo vero nome, "Maurizio Coruzzi"), "veline varie" e partecipanti ad ogni sorta di "programma demenziale", ha perso non solo credibilità, ma anche la sua funzione educativa, socio-culturale).

sabato 27 novembre 2010

Giuseppe Covre - Il "leghista eretico" scrive al Signor Presidente Berlusconi...

Se si esclude la mia umanità, la mia tolleranza e la mia quasi infinita pazienza, nulla avrebbe fatto presagire, che un giorno avrei condiviso un pensiero leghista, anche se per la verità, non si tratta di un vero e proprio "pensiero leghista", ma, del "pensiero di un leghista". 

Eppure... è successo!

La mente che ha concepito il pensiero che condivido, è quella di "Giuseppe Covre" (amichevolmente detto, Bepi), che lo ha espresso in una lettera aperta a Silvio Berlusconi - pubblicata dal Mattino di Padova - dopo che il "povero Silvio" (sì, esatto, proprio quel povero Silvio!) si è trovato coinvolto suo malgrado in vari bunga-bunga e dettaglio non di poco conto, con delle minorenni.

martedì 23 novembre 2010

Nicola Tanno - Incolpevole vittima, di una storia di ordinaria follia...

Domenica notte, comme d'abitude, girovagando sul Blog di Beppe Grillo, mi sono imbattuto in un minipost intitolato "Balas de goma" che se non fosse stato per la fotografia all'inizio del post, probabilmente non avrei  letto, perché spesso - purtroppo - nel blog di Beppe, il linguaggio in generale, quello dei contributi esterni e soprattutto dei commenti, in quanto a scurrilità, potrebbe competere senza sfigurare, con le peggiori bettole delle più malfamate periferie urbane e quel titolo, mi rimandava alla mente proprio uno di quei post che indipendentemente dall'argomento trattato, si riducono ad una cinquantina di righe colme di epìteti e di impropèri, che non avevo nessuna voglia di leggere.


Ma quella fotografia, quella benda bianca sull'occhio, hanno fatto riaffiorare in me spiacevoli ricordi - seppur lontani nel tempo - di quando da ragazzo, subii un intervento chirurgico - che durò quattro ore e mezza - agli occhi e della lunga convalescenza che ne seguì. Ma aldilà dei miei ricordi, la cosa che mi ha colpito profondamente è lo sguardo di quell'uomo, di quell'occhio, solo, che ho sentito entrare, e che mi ha suscitato una sensazione difficilmente spiegabile a parole, ma che mi ha spinto a cliccare su "Balas de goma". E così, ho scoperto il perché della solitudine di quell'occhio. L'ennesima follia, di chi dai folli dovrebbe difenderci e che troppo spesso commette atti inqualificabili e ingiustificabili.

lunedì 22 novembre 2010

Io, lo scemo del villaggio (globale)

Già il fatto che un pianeta coperto per il 70% di acqua lo chiamassero "Terra", doveva farmi riflettere. E anche quando mi insegnavano "Padre, Figlio e… (Madre, penserete voi. No!) Spirito Santo", avrei dovuto riflettere. Ma non riuscivo a riflettere, anzi non riuscivo proprio a pensare. Ed allora ho capito: mi hanno preso per scemo! Non tanto per il fatto che si lavora 12 ore al giorno senza essere mai felici, che l'esistenza del "tempo libero" presuppone l'esistenza occulta del "tempo da schiavo", ma per il fatto che mi ripetono che questo è il "migliore dei mondi possibili". Scusate, ma se anche gli schiavi di Roma avevano la pausa pranzo, chi non pranza a casa ed è costretto a mangiare panini stantii per un'intera settimana cos'è, più libero d'uno schiavo? Mi dicono: "Nooo… è un uomo libero…"

domenica 21 novembre 2010

In questo caso invece, non sostengo Marco Pannella

Proprio non riesco ad accettarlo, non mi va giù, che Marco Pannella, possa anche solo ipotizzare il suo appoggio, che porterebbe in aiuto di Silvio Berlusconi, sei deputati radicali che siedono nel gruppo PD.

È stato proprio Pannella a lanciare il sasso: "Quando si riconosce carattere e dignità di interlocutore politico al più antico partito nato in Italia, che sia Bersani, Berlusconi, Bossi o Di Pietro, noi riteniamo non solamente utile, ma anche necessario un dialogo costruttivo sull'immediato e sulle prospettive".


A me pare un tentativo di prostituzione, che si traduce in: "Quando pagano in contanti, che sia Pier Luigi, Silvio, Umberto o Antonio, noi riteniamo non solamente utile, ma anche necessario dargliela!"

E pensare che a Silvio l'aveva già data... e lo aveva preso nel...

sabato 20 novembre 2010

Grazie a Dio... sono ateo!

Voi, i cristiani, gli ebrei, i musulmani, i buddisti, gli induisti, gli scintoisti, gli avventisti, i testimoni di questo e di quello, i satanisti, i guru, i maghi, le streghe, i santoni, quelli che tagliano la pelle del pistolino ai bambini, quelli che cuciono la passerina alle bambine, quelli che pregano ginocchioni, quelli che pregano a quattro zampe, quelli che pregano con una gamba sola, quelli che non mangiano questo e quello, quelli che si segnano con la destra, quelli che si segnano con la sinistra, quelli che si votano al diavolo perché delusi da Dio, quelli che pregano per far piovere, quelli che pregano per vincere al lotto, quelli che pregano perché non sia aids, quelli che si cibano del loro Dio fatto a rondelle

venerdì 19 novembre 2010

In questo caso, per questa causa, sostengo Marco Pannella

Dalla mezzanotte del 2 ottobre scorso, Marco Pannella è in sciopero della fame. E’ un nuovo contributo nonviolento al "Satyagraha", che il "Partito Radicale Nonviolento Transnazionale e Transpartito", conduce ormai da alcuni anni, al fine di ristabilire e far conoscere la verità, sulle ragioni che spinsero il Presidente Bush e il Primo Ministro Blair ad iniziare la guerra in Iraq, invece di accettare la soluzione pacifica a disposizione: l’esilio per Saddam Hussein e l’instaurazione di un governo democratico in Iraq, sotto l’egida dell’Onu. Lo sciopero della fame, è iniziato proprio nella "Giornata Internazionale della Nonviolenza": una ricorrenza indetta dalle Nazioni Unite, che Marco Pannella intende onorare appieno, invece di lasciare che sia una semplice "buona intenzione".

giovedì 18 novembre 2010

La paura

La madre di tutte le paure è certamente la paura della morte. Tema questo, che ha sovente impegnato i miei pensieri, con una certa costanza durante l'adolescenza e poi, a periodi sparsi, nel corso della vita. Sono certo, che il motore trainante nella realtà della vita è la paura di morire, anche perché - al contrario di altre paure, che sono frutto di indottrinamenti religiosi, morali, etici, cioè educativi e quindi, tutte appartenenti alla sfera psichica - è l'unica ad essere genetica.

Quante paure frenano l'uomo...

Come ogni giorno, leggo i quotidiani e quando trovo qualcosa di interessante, ritaglio e porto a casa. Qualche tempo fa, trovai interessante una lettera scritta da un consigliere comunale "leghista" (paese che vai... lega che trovi), eletto nel comune di "Chiasso". Leggendola, ho ripercorso avanti e indietro tutta la mia esistenza, che a partire da prima che io ricordi, è stata costellata di paure, ed oltre a ciò, mi ha stimolato tanti altri pensieri, ma di tutto questo scriverò in altri post. Trovo che sia uno spunto di riflessione utile e per questo la pubblico.

martedì 2 novembre 2010

Breve storia di una generazione

Eravamo ragazzi e ci dicevano: "Studiate, sennò non sarete nessuno nella vita".


Dopo aver studiato, ci dissero: "Ma non lo sapete che la laurea non serve a niente? Avreste fatto meglio a imparare un mestiere!"Lo imparammo.


Dopo averlo imparato, ci dissero: "Che peccato però, tutto quello studio per finire a fare un mestiere?". Ci convinsero e lasciammo perdere.

sabato 30 ottobre 2010

Il cervello...

In questo post, voglio sottoporre un interessante esperimento sul nostro cervello. No... non temere, non ti accadrà nulla di male o di doloroso, al contrario, scoprirai qualcosa di veramente curioso, riguardo al funzionamento del nostro "capo".

Da una decina d'anni, mi interesso a tutto quello che riguarda il cervello; libri, ritagli di giornali, riviste, che parlano del cervello ed inoltre, da cinque anni faccio il volontario presso la "Clinica psichiatrica cantonale" di Mendrisio.

giovedì 14 ottobre 2010

Parlamento europeo pulito!

Credo che tranne gli ottusi e i corrotti, siamo tutti d'accordo sul fatto che è inaccettabile, che a fare le leggi, siano coloro - che sistematicamente - le violano. Eppure sappiamo benissimo che, nonostante Grillo abbia presentato nel 2008 la petizione "Parlamento pulito", con la quale chiedeva l'ineleggibilità per i condannati - supportata da 350'000 firme -  i signori di palazzo, continuano imperterriti a fare i comodi loro, ignorando bellamente quanto richiede il "popolo sovrano" (questa è una delle definizioni che mi fa sempre incazzare, ma che a lor signori piace tanto usare, dato che il popolino tonto ama sentirsi lusingato).

giovedì 8 luglio 2010

No Claudio, questa volta non sono d'accordo con te. Almeno, non del tutto...

Oggi, come ogni giorno, accendo il computer e per prima cosa, guardo le mail. Essendo iscritto alla newsletter di "Byoblu", ho trovato la mail che mi informava di un nuovo post, intitolato: "Gianfranco Fini: Internet è poca cosa" a firma: per Byoblu.com, Eleonora Bianchini. Leggo il post - tutto d’un fiato - e decido di postare un commento. Quindi apro WordPad, e scrivo:

domenica 4 luglio 2010

"Premio Ischia Social Network" - Il video della premiazione di Sky TG24

Si è concluso il "XXXI Premio Ischia Internazionale di Giornalismo".

Nella sezione  "Premio Ischia Social Network",  il primo premio è stato vinto
 - con mio sommo piacere - da Claudio Messora, autore del videoblog "Byoblu", mentre al secondo posto, si è classificata la giornalista Carlotta Mismetti Capua, autrice del blog "La citta di Asterix"

giovedì 1 luglio 2010

XXXI Premio Ischia Internazionale del giornalismo: Byoblu, vince il "Premio Ischia social network"



IL  GRANDE  SOGNO...





Caro Claudio, finalmente dopo tanta fatica e molti sacrifici, ricevi una meritata ricompensa e ti auguro, che sia solo l'inizio di una nuova era, per la tua vita e per "la tua creatura".

lunedì 28 giugno 2010

Eppur si muove...

All'apparenza, non avendo pubblicato nuovi post, si potrebbe pensare che il blog sia fermo. Eppur si muove...

Come prima cosa, su consiglio di "Tenebrae" l'autore di "Creare blog", ho sperimentato le magie della nuova funzione "design" di Blogger, segnatamente le opzioni avanzate, sbizzarrendomi in improbabili tentativi cromatici di abbellimento del blog, dopo ore di semi.estasi, sono tornato nel qui e ora, ed ho deciso di lasciare la base così com'è, apportando solo dei leggeri ritocchi, per renderne più piacevole l'aspetto, e più rilassante la visione.

Poi, mi sono dedicato al lato destro del blog, e qui si che ci sono tante novità; avendo scoperto come creare dei banner, mi sono dato da fare, e ne ho inseriti ben nove, più qualche foto qua e là.

Ora, comincia a piacermi...

giovedì 24 giugno 2010

Dialogo, tra un uomo e un cavallo...









Uomo: Sono veramente sorpreso! Tra tutte le razze di animali che possono presentare rimostranze verso noi umani, mai mi sarei aspettato proprio un cavallo! Dopotutto, siete trattati in modo particolare, la nostra letteratura vi ha dedicato migliaia se non milioni di pagine! Molti di noi pagano fior di quattrini per mantenervi nei maneggi, per darvi da mangiare, per darvi bardature e corredi degni di re! È questo il vostro ringraziamento per tutto ciò che facciamo per voi? Ogni volta che arriviamo, mai una festa, mai un nitrito di ringraziamento: non siete certo come il cane! Anzi, spesso ci fate cadere quando vi rifiutate di saltare l'ostacolo e poi, per farvi salire sul trailer... "