sabato 25 dicembre 2010

Buone feste! Ma anche no...

Comprendo bene lo spirito con il quale tutti si scambiano vicendevolmente gli auguri, ma personalmente, non trovo molto di cui rallegrarmi e di conseguenza, non ho granché da festeggiare. Già nello svolgersi della vita quotidiana, tutti dimenticano la realtà del mondo e in occasione di queste feste, ancora di più, la ignorano totalmente, in totale contrasto con lo spirito del Natale, che dovrebbe essere proprio
il dare attenzione particolare a chi soffre, a chi è solo e non ha niente, invece gli unici posti pubblici aperti, sono i ristoranti che offrono menu a prezzi esorbitanti.

Come posso dimenticare:

- che la situazione internazionale, è ad un passo dal crollo totale
- che la pena di morte, non è ancora stata abolita
- che centocinquanta industrie nel mondo, fabbricano strumenti per tortura
- che quattro miliardi e mezzo di persone, vivono con un dollaro al giorno
- che ogni minuto muoiono per parto, una donna e quattro neonati
- che ogni minuto, muoiono dieci bambini
- che nei paesi occidentali, c'è ancora chi muore per il freddo
- che esiste ancora, la mutilazione dei genitali femminili
- che ogni anno, trecento milioni di donne vengono rapite, per farle prostituire
- che in Sierra Leone, più della metà degli uomini ha le mani amputate
- che nel mondo, ci sono trentaquattro guerre in corso
- che ci sono, centinaia di migliaia di bambini soldato
- che duecentocinquanta milioni di bambini, sono venduti come schiavi
- che ancora esiste la vivisezione, il peggior crimine dell'umanità contro il creato
- che ogni settimana, si estinguono settanta speci viventi 
- che ogni giorno, vengono massacrati trecentodiciotto milioni di animali, solo per farne cibo
- che in ogni paese che si autodefinisce "civile", la polizia reprime ogni forma di dissenso con una violenza inaudita, picchiando indistintamente, uomini, donne, anziani, giovani, terremotati, operai, studenti, immigrati...
- che trecentottantasei persone, sono proprietarie di mezzo pianeta, fisicamente; lo hanno comperato
- che tutti i soldi che girano sul pianeta, sono di proprietà di sei milioni di persone
- che solo in Europa, ci sono ventisei milioni di disoccupati
- che il venti percento ha tutto e gli altri si devono arrangiare
- che chi ruba i milioni, va al governo e chi ruba per fame, va in galera
- che ce ne sarebbero ancora talmente tante di cose di cui vergognarci, che arriverebbe il prossimo Natale prima che finisca di scriverle...


Ma detto ciò, a voi che riuscite a sopportare tutto questo senza farvi troppo coinvolgere - e per questa vostra capacità, lo ammetto, un po' vi invidio - oppure riuscite a far finta di niente, a voi, auguro Buone Feste! 







PS. A chi invece - nonostante sia convinto di appartenere agli "esseri umani" - non importa proprio niente degli altri, auguro di vivere talmente tanto a lungo, da avere il tempo di comprendere...



La vita è un mistero ed è un Diritto di tutti!



2 commenti:

rosa ha detto...

COME POSSO DIMENTICARE...

Ed infatti, nemmeno uno dei punti che hai elencato va dimenticato mai...
...e mai bisogna smettere di opporsi e denunciare, dichiarando il proprio dissenso con ogni mezzo a disposizione.

Auguro Buone Feste anche a te amico mio!
Un abbraccio forte.
Namastè

Mario Circello ha detto...

Ciao Rosa,
è con piacere, che ti ringrazio della visita, del commento e degli auguri, che contraccambio!

Spesso, quando sono in giro, per strada, al bar, li vedo persi nel nulla e ricordo loro la realtà, ricevo non pochi insulti; dal più gentile "che palle, sei paranoico", al "allora suicidati"...

È sconfortante, la pochezza di cui è portatrice la maggioranza delle persone che ci circondano.

Per quanto mi riguarda, sono così, e non posso certo cambiare, per non sentirmi emarginato dal nulla che mi circonda, anche perché, quando sei emarginato per una tua scelta, dettata dalla consapevolezza, ne sei felice!

L'essere emarginato dal sistema, è un privilegio, poiché vuol dire appartenere alla vita, esserne parte integrante e camminare sul pianeta, come fanno tutti gli altri esseri viventi (escluso gli uomini, ai quali è impedito dal loro stesso smisurato - e ingiustificato - senso di superiorità)!

A volte, credo di avere sbagliato pianeta...

Ciao Angelo custode, ti abbraccio.

Namastè