giovedì 14 ottobre 2010

Parlamento europeo pulito!

Credo che tranne gli ottusi e i corrotti, siamo tutti d'accordo sul fatto che è inaccettabile, che a fare le leggi, siano coloro - che sistematicamente - le violano. Eppure sappiamo benissimo che, nonostante Grillo abbia presentato nel 2008 la petizione "Parlamento pulito", con la quale chiedeva l'ineleggibilità per i condannati - supportata da 350'000 firme -  i signori di palazzo, continuano imperterriti a fare i comodi loro, ignorando bellamente quanto richiede il "popolo sovrano" (questa è una delle definizioni che mi fa sempre incazzare, ma che a lor signori piace tanto usare, dato che il popolino tonto ama sentirsi lusingato).



"Sonia Alfano", insieme a "Rita Borsellino", "Rosario Crocetta" e "Eva Joly", hanno lanciato una dichiarazione scritta, per far prendere una posizione su questo argomento al Parlamento Europeo.




Parlamento Europeo Pulito



Trovo interessante la loro iniziativa, poiché se non si riesce ad arrivarci dal basso (come nel caso di Grillo), bisogna tentare di arrivarci dall'alto. Infatti, qualora venisse recepita dal Parlamento Europeo, automaticamente gli stati membri, dovrebbero attuarla e ratificarla entro il 2014.




Quindi, ora sta a noi dare supporto a questa lodevole iniziativa, attraverso la sottoscrizione della loro petizione "Parlamento Europeo Pulito!"

2 commenti:

rosa ha detto...

Ciao Mario, bentrovato.

Mah sai, si cominci da dove si vuole e da dove si può, purche si faccia!
Un parlamento pieno di pregiudicati è insostenibile ed anche un tantinello vergognoso.
La convinzione che la politica corrisponda all'impunità ormai si sta facendo strada determinando un distacco fra politica e gente, oltre all'aver generato una crisi valoriale senza precedenti...è inaccettabile.

Un abbraccione ;-)
Namastè

Mario Circello ha detto...

Ciao "Angelo custode"!